venerdì 20 agosto 2010

Berlusconi vs Grillo....


Curzio Maltese

Perché Grillo somiglia tanto a Berlusconi


Fra le notizie quasi sempre mirabo­lanti della politica, quella che mi ha sorpreso meno è la nascita del partito dei grillini. Ricordo il giorno ín cui Beppe Grillo ha giurato in piazza, davanti a cen­tomila fedeli del vaffa, che mai il movi­mento si sarebbe candidato alle politiche. «Non saremo mai un partito, noi vogliamo distruggerli i partiti». Mi sono voltato e ho detto agli amici: «Accidenti, Beppe farà un partito per le prossime elezioni».
Da anni con Grillo mi regolo così, come con Berlusconi. Quando sfasciava i compu­ter sul palco ho capito che stava per diven­tare una star di internet. Grillo, va detto, è assai più spiritoso di Berlusconi, mediocre barzellettiere. Per il resto, i meccanismi dei due si assomigliano molto. Entrambi godono del seguito di masse di fedeli entu­siasti e inaccessibili a ogni argomento ra­ zionale, felici di credere a uno che raccon­ta baggianate. Li fa sentire meglio. Sono gli psicofarmaci della politica. Per entrambi il principio di non contraddizione non fun­ziona. Sono del resto gli unici due leader al mondo, dittatori a parte, a comparire da anni sui media senza contraddittorio.
Identico risulta anche il segreto della popolarità: offrono soluzioni semplici a problemi complessi. In caso di difficoltà, si ricorre al solito complotto. Per anni Beppe Grillo è stato il testimoniai dell'eco­nomia a idrogeno. L'auto a idrogeno, dice­va, è già pronta, ma un complotto ne im­pedisce la messa in produzione. Era vero il contrario. Petrolieri e case automobili­stiche sono state per vent'anni i principa­li sponsor della bufala chiamata idrogeno, utile a perpetuare la politica di spreco del petrolio. Che senso aveva infatti preoccu­parsi di consumare meno, se presto ci sa­rebbe stato l'idrogeno, pulito e a costo ze­ro? Poi la bufala si è rivelata tale.
Poi aveva scoperto le virtù di una palli­na colorata, la Biowashball, che «lava me­glio dei detersivi inquinanti». In effetti, la Biowashball non serve a nulla, se non ad arricchire i produttori. È un placebo del bucato. Ma chi se ne frega? Ti rispondono i grillini., Beppe è un eroe. Anche quando il paladino di internet si è opposto alla pub­blicazione in rete delle dichiarazioni dei redditi, decisa da Prodi. Ma la critica a Grillo, come a Berlusconi, è inutile. Tut­ta invidia, replicano i fan. Nella prossi­ma campagna elettorale sarà una gara fra lui e Silvio a chi promette di sconfig­gere prima il cancro. Entrambi avevano a suo tempo esaltato la miracolosa cura del dottor Di Bella.
Il Venerdì di Repubblica, 13 agosto 2010

La mia non è una crociata contro il comico genovese, ma comincia davvero ad indispettirmi l'atteggiamento di "superiorità" dei grillini che sono tutto fuorchè anime candide come scrissi tempo fa (qui http://pierprandi.blogspot.com/2010/04/il-nuovo-che-avanza.html ), e fa piacere sapere di non essere l'unico a pensarla così.... Mai una gioia....

8 commenti:

Gap ha detto...

Caro Pier per colpa di grillo ho perso diversi lettori/lettrici per aver detto più o meno le stesse cose tue e di maltese. L'antipolitca che si propone come guida del Paese con le stesse basi del berlusconismo. L'apparenza senza essere. Il soliloquio. La demagogia. Il populismo. La vanagloria. E mi fermo.

Pierprandi ha detto...

Davvero...? Durante le mia latitanza sul web (nel frattempo sono diventato papà...)non ho saputo delle tue disavventure. Purtroppo chi "crede" in Grillo lo fa con fiducia incondizionata,non rendendosi conto della pochezza del progetto 5 stelle fatto, come dici correttamente tu, di demagogia e populismo e perfettamente in linea con quella "vecchia" politica che tanto criticano.So che criticando grillo scontento parte dei lettori di questa umile paginetta web ma avendo vissuto quasi direttamente l'operato dei grillini mi sento il dovere di mettere in guardia la gente.... Hasta la vista!

Gap ha detto...

COMPLIMENTI!!!!!!

Angie ha detto...

su BG condivido e... auguroni! è maschio o femmina?

Luz ha detto...

Parliamo di cose belle (Grillo e Berlusconi ci fanno vomitare e in questa fine di agosto non ne abbiamo voglia!).
Ma come puoi chiudere il post con quella scritta gialla "mai una gioia"?
Un figlio è una gioia per sempre, altro che il Trilogy!
Io sono una donna, mamma lo sono diventata e rivendico più la mia essenza femminile che non l'aver partorito, ma è un'esperienza così unica che non si può descrivere. I figli, se non li si vizia che poi diventano rompicoglioni, sono divertenti e diventano i compagni della tua vita, molto più dei mariti e delle mogli. Ora però vogliamo sapere sesso e nome. Questo ce lo meritiamo, alla faccia di quei maledetti che ancora ci governano e ci fanno disperare.
Alla mamma di questa piccola gioia mando un bacio speciale.
Al piccolo/a, come le fate della Bella Addormentata, faccio doni di bellezza, bontà e saggezza.

Pierprandi ha detto...

@Angie & Luz E' un bel maschietto e si chiama Samuele, e come dici bene tu Luz lui si che è una gioia (notti un po' insonni a parte.... :) ).Il piccolo ringrazia e saluta tutti.

Marte ha detto...

bellissimo nome e bellissima notizia :)

Pierprandi ha detto...

@Marte Grazie mille!!

Related Posts with Thumbnails