sabato 3 gennaio 2009

Numeri aggiornati...

I numeri palesano la disparità degli "scontri" (quando i tg la chiameranno guerra...?) a Gaza, il rapporto dei morti è 1 a 100 come riportato in questo articolo :



Gaza, 3 dic. Ammontano "approssimativamente" a 750 gli attacchi aero-navali sulla Striscia di Gaza compiuti da Israele negli otto giorni trascorsi dall'inizio dell'operazione 'Piombo Fuso': lo ha riferito un portavoce dell'Esercito dello Stato ebraico, aggiungendo che nello stesso arco di tempo sul territorio israeliano si sono abbattuti circa cinquecento razzi e non meno di tre salve di mortaio. Nel frattempo fonti ospedaliere a Gaza hanno denunciato che il numero dei palestinesi uccisi a causa dai raid e' salito come minimo a 435, cui vanno aggiunti 2.285 feriti; tra coloro che hanno perso la vita, in particolare, 75 erano bambini e 21 erano donne. In Israele invece i morti sono stati quattro, di cui tre civili e un soldato, mentre i feriti ammontano a diverse decine.



Fonte : AGI



E ovviuamente non è finita.. E' ormai imminente l'attacco di terra, mentre la situazione a Gaza è sempre più tragica, in quanto scarseggiano viveri e medicinali.

Il sito del Times scrive che Israele lancera' una 'massiccia' offensiva di terra nella Striscia di Gaza questa notte. Il Times non cita nessuna fonte e si limita a riferire di avere appreso che l'esercito israeliano invadera' Gaza con centinaia di uomini e di mezzi per un blitz contro le strutture militari di Hamas , l'attacco avverrà dopo l'avvenuta evacuazione di tutti gli stranieri. Si perchè i palestinesi possono morire ma gli stranieri no...(Qualche paese potrebbe non gradire e insorgere contro il paese della stella di David...).I governi continuano a latitare limitandosi alle solite frasi di rito, però nelle piazze qualcosa si muove e molte saranno le manifestazioni in piazza nei prossimi giorni.

ROMA , Sabato 03 Gennaio 2009, ore 16,30 P.zza della RepubblicaManifestazione Cittadina- Corteo(le realtà di Napoli convergeranno nella manifestazione di Roma)
VICENZA , Sabato 03 Gennaio 2009Fermiamo il massacro a GazaMANIFESTAZIONEore 14.00 alla Stazione Ferroviaria
MILANO , Sabato 03 Gennaio 2009Manifestazione organizzata dalla Comunita' palestinese della LombardiaDALLE ORE 15.00 A MILANO IN ore 15 Porta Venezia
BOLOGNA , Sabato 03 Gennaio 2009Presidio in solidarietà con il popolo palestineseore 15.30 piazza Nettuno
PARMA , Sabato 03 Gennaio 2009Presidio in solidarietà con il popolo palestineseORE 16.00, PIAZZA GARIBALDI
BARI , Sabato 03 Gennaio 2009CONTRO LA PULIZIA ETNICA E IL TERRORISMO DI STATO ISRAELIANOFERMIAMO IL MASSACRO DI GAZA!MANIFESTAZIONE REGIONALE PUGLIESEORE 17.00 IN PIAZZA PREFETTURA
Torino. Sabato 3 gennaioPresidio a Corso Giulio Cesare
Pisa, Sabato 3 gennaiopresidio manifestazioneore 17 piazza XX settembre, di fronte al Comune di Pisa

Luoghi e date sono presi dai Blog del Russo( http://ilrusso.blogspot.com/ ) e da quello di Marte ( http://incircolo.blogspot.com/ ) che ringrazio.

Se i governi tacciono noi tutti dobbiamo urlare al mondo il nostro dissenso per questo massacro , e trasmettere al popolo palestinese la nostra solidarietà... Mai una gioia...

13 commenti:

Marte ha detto...

Io sarò in Piazza a Milano, spero in una grande partecipazione. Nonostante il sabato, le festività e l'ìnizio dei saldi.

Speriamo che la diffusione di date, appuntamenti e notizie abbia fatto davvero breccia, e la solidarietà di tanti si trasformi in altrettanta partecipazione.

Grazie a te per i "rilanci" :)

pierprandi ha detto...

@Marte Mi sa che mentre tu passavi di qua io ero sul tuo blog.. Probabilmente il meteo (qua in emilia il tempo è pessimo si prevede un miglioramento)e i SALDI sono nemici terribili.. Ma spero ugualmente in una buona partecipazione. Un sauto

Punzy ha detto...

credete che la partecipazione popolare sevirà a qualcosa? forse, se il papa sfilasse con noi, se lo facesse Obama, il dalai lama..sole le personalità economiche politiche e religiose dei nostri tempi intervenissero Israele si calmerà..

Roberto Scaruffi ha detto...

Le guerre nel mondo
(aggiornate al 15 03 2008)

1. Iraq 80 mila morti dal 2003
2. Israele-Palestina 5 mila morti dal 2000
3. Libano 1.200 dal 2006
4. Turchia-Kurdistan 40 mila morti dal 1984
5. Afghanistan 25 mila morti dal 2001
6. Pakistan-Waziristan 3 mila dal 2004
7. Pakistan-Balucistan 450 morti dal 2005
8. India-Kashmir 90 mila morti dal 1989
9. India-Nordest 50 mila morti dal 1979
10. India-Naxaliti 6 mila morti dal 1967
11. Sri Lanka-Tamil 68 mila morti dal 1983
12. Birmania-Karen 30 mila morti dal 1988
13. Thailandia-Sud 2 mila morti dal 2004
14. Filippine-Mindanao 150 mila morti dal 1971
15. Filippine-Npa 40 mila morti dal 1969
16. Russia-Cecenia 250 mila morti dal 1994
17. Georgia-Abkhazia 28 mila morti dal 1992
18. Georgia-Ossezia 2.800 morti dal 1991
19. Algeria 150 mila morti dal 1991
20. Costa d’Avorio 5 mila morti dal 2002
21. Nigeria 11 mila morti dal 1999
22. Ciad 50 mila morti dal 1996
23. Sudan-Darfur 250 mila morti dal 2003
24. Rep.Centrafricana 2 mila morti dal 2003
25. Somalia 500 mila morti dal 1991
26. Uganda 20 mila morti dal 1986
27. Congo R.D. 4 milioni di morti dal 1998
28. Colombia 300 mila morti dal 1964
29. Haiti 1.500 morti dal 2004
Pier scusa per elenco di guerre ma purtroppo ci sono e il mondo è nato senza l'uomo e finirà senza l'uomo.
ciao

pierprandi ha detto...

@Punzy Probabilmente hai ragione,ma smettere di manifestare il nostro dissenso sarebbe come schierarci a fianco di Israele...

pierprandi ha detto...

@Robby I numeri fanno davvero paura.. Un motivo in più per impegnarci tutti affinchè questi massacri abbiano fine...Almeno bisogna tentare.. Bentornato sull'Eco un saluto

Marte ha detto...

Manifestazione partecipata, chiassosa ma di un chiasso rabbioso. Senza gioia. In vista dell'invasione di terra...La guerra diventa ancora più sporca.

gian ha detto...

La manifestazione non conterà nulla, è la triste realtà. Ma è necessario farne, pur senza speranze (io non ne ho più), perché una voce di dissenso nei confronti del pensiero unico dominante va mantenuta alta.

La Mente Persa ha detto...

Io ho la febbre. Volevo esserci.
:(

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Anche il blog Freedom ha trattato questo dramma,siamo preoccupati per l'estensione del conflitto e della benzina sul fuoco che avvamperà il fondamentalismo,con rinnovati atti terroristici ovunque.
Molto buio in questo momento storico,chissà se la nostra generazione vedrà un pò di chiarore.

Saluti,Dalida

pierprandi ha detto...

@Marte Gia... Se è possibile la guerra diventerà ancora più sporca...

@Gian Condivido a pieno bisogna continuare a manifestare il nostro dissenso con i mezzi a nostra disposizione

pierprandi ha detto...

@Dalida Continuerà a scorrere sangue.. La luce si fa sempre più lontna...

pierprandi ha detto...

@Gio Guarisci presto Un saluto

Related Posts with Thumbnails