domenica 14 dicembre 2008

Brunetta bocciato..!!!!


La proposta avanzata ieri dal ministro della Funzione pubblica Renato Brunetta di alzare l'età pensionabile delle donne equiparandola a quella maschile è "un'idea assurda" per il leader della Cgil Guglielmo Epifani, ma anche la Lega Nord la boccia, oggi, attraverso il ministro Roberto Calderoli.
"E' un'idea assurda, soprattutto oggi che le aziende pubbliche e private tendono a ridurre gli organici", dice Epifani in un'intervista pubblicata oggi dal quotidiano la Repubblica.
Ieri Brunetta ha annunciato la creazione di un gruppo di studio per valutare "costi e benefici dell'invecchiamento attivo di donne e uomini, che dovranno andare in pensione tutti alla stessa età".
"Trovo questa discussione francamente bizzarra", commenta Epifani. "Stiamo entrando nel cuore di una crisi... Di fronte a questo quadro la presidente di Confindustria (Emma Marcegaglia) propone di finanziare l'aumento dei sussidi ai cassintegrati con l'innalzamento dell'età pensionabile. E ora il ministro Brunetta propone i 65 anni per le donne".
Riguardo alla sentenza della Corte di Giustizia europea invocata dal ministro a sostegno della sua proposta, Epifani spiega che "le interpretazioni possibili sono diverse. In ogni caso già oggi negli uffici pubblici le donne possono, volendolo, andare in pensione a 65 anni".
"Per la maggior parte delle famiglie avere un doppio stipendio non è una questione di volontà ma di necessità: è un obbligo", dice invece in una nota Calderoli, ministro della Semplificazione normativa.
"Ma non si può dimenticare che prima e dopo gli orari di lavoro ad attendere le donne c'è un altro lavoro, ancora più pesante e di responsabilità di quello ordinario che svolgono in ufficio o in fabbrica: ovvero educare e crescere i figli, gestire la famiglia e mandare avanti la casa", prosegue Calderoli.
Per l'esponente leghista dunque "l'età pensionabile delle donne deve rimanere quella attuale... magari migliorandola, utilizzando tutti quegli strumenti che possano consentire alle donne di poter essere al contempo madri e lavoratrici".
Fonte : Reuters
Dopo il dietrofront del governo riguardo il maestro unico(finalmente UNA GIOIA), sembra che un altra delle illuminanti trovate del partito delle libertà non vedrà la luce... La proposta di Brunetta di innalzare l'età pensionabile delle donne equiparandola a quella di noi maschietti, non solo non piace alla CGIL ma neppure alla lega, quindi con ogni probabilità non andrà a buon fine... Brunetta bocciato..!!! Si presemti domani in parlamento accompagnato dai genitori..... Battute a parte credo che sarebbe stato un provvedimento insensato, in particolare per quei lavori particolarmante usuranti. Inoltre penso che prima bisognerà far si che le donne raggiungano una parita' sul fronte delle retribuzioni e delle pari opportunita' per l'accesso alle carriere poi magari si potrà parlare di parità.... MAI UNA GIOIA...

7 commenti:

il Russo ha detto...

Io credo che i genitori non si presenterebbero mai in compagnia di Brunetta nè in Parlamento nè altrove: se ne vergognano come cani...

Ettore Gallo ha detto...

Eh, e anche a ragione....

Ettore Gallo ha detto...

comunque passavo per vedere come va... Davvero bel blog. Per piacere mi spieghi come hai fatto a mettere una skin non presente tra i modelli predefiniti? E soprattutto il multi-language. Se puoi mandami una mail a ettoregallo@hotmail.it... Mi faresti un grosso piacere. Ciao...

stella ha detto...

Sono venuta a conoscerti.

A presto.

Aride ha detto...

Ma chi è questo Brunetta, non sarà la famosa cantante dei ricchi e poveri???

pierprandi ha detto...

@Stella grazie della visita e torna presto.
@aride Mi è venuto il dubbio anche a me...Dovrei sentirlo cantare...

stella ha detto...

Buona serata pierprandi!

Related Posts with Thumbnails