venerdì 21 novembre 2008

Mine antiuomo, zone infestate meno estese previsto



La Terra e' meno infestata dalle mine antiuomo di quanto si era temuto, dice l'ultimo Landmine Monitor Report, pubblicato oggi a Ginevra. 'Abbiamo una migliore valutazione del problema. I timori che vi fossero decine, centinaia di migliaia di km quadrati infestati dalle mine nel mondo si sono rivelati infondati', ha detto Stuart Casey-Maslen del Norvegian People's aid, che ha collaborato al rapporto. Finora, in media, il 97% delle terre sospette non sono risultate contaminate, ha detto.


Fonte ansa


Il problema delle mine antiuomo è un problema complesso, ricco di aspetti che vanno ben al di là della, pur grave e irreparabile, sofferenza fisica.Le mine sono state a ragione definite armi cieche, perché uccidono e feriscono indiscriminatamente. A differenza, infatti, di proiettili e razzi, non hanno un bersaglio fisso. Può trattarsi di un carro armato come di un contadino intento a zappare, di un soldato in perlustrazione come di un bimbo che gioca. Proprio i bambini, anzi, sono le vittime "preferite" di questi ordigni, perché spesso non sono capaci di distinguerli da un qualunque oggetto dalla forma insolita o, peggio, da un giocattolo. Esiste addirittura un tipo di mina, detta "pappagallo verde", di fabbricazione russa progettata appositamente per ingannare i più inesperti. Le mine sono armi che non conoscono "cessate il fuoco", che non smettono di uccidere una volta terminata la guerra. Paradossalmente la loro azione mortale comincia spesso a pace raggiunta. Prova ne sono le centinaia di vittime che ancora oggi si registrano, specie in Africa, a causa dei molti residuati della seconda Guerra Mondiale. I maggiori produttori di mine sono Cina, USA, Russia e - ahimè - Italia. Occorre fare pressione su chi governa ma anche sull'opposizione , affinché l'Italia non assuma più il ruolo di complice della carneficina indiscriminata fatta, anche e soprattutto, grazie alle sue e nostre mine. MAI UNA GIOIA...

2 commenti:

Ivo Serentha and Friends ha detto...

L'aspetto più deteriore è che esistano molte industrie militari, le quali sulla pelle dell'umanità si arricchiscano,il rapporto a riguardo è positivo,ma le mutilazioni rimangono indelebili.

Saluti,Dalida

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Related Posts with Thumbnails