sabato 31 ottobre 2009

Rutelli se ne va... Questa notizia non mi toglierà il sonno...


"Vado via subito e con dolore, questo non e' il mio partito". Lo dice Francesco
Rutelli in una intervista al Corriere della Sera. "Il Pd non e' mai nato,
nonostante la passione e la disponibilita' mostrata di tanti cittadini, non e'
il nuovo partito per cui abbiamo sciolto la Mergherita e i Ds. Non ho nulla
contro un partito democratico di sinistra ma non puo' essere il mio partito".[]
"Casini e' un interlocutore essenziale ed e' giusto guardare lontano: con
proposte serie, si puo' puntare a unire molte altre energie. Sino a creare, in
alcuni anni, la prima forza del Paese".FONTE : :a Repubblica.it


Credo che il popolo di centrosinistra si farà una ragione per questo addio... Che se seguito anche da tutti gli altri teodem in seno al PD potrà forse (il condizionale è d'obbligo...) riportare un po' di unità nella sinistra su temi sociali quali il testamento biologico, le coppie di fatto ecc. fino ad ora tabù in questo partito delle cotraddizioni...E chissà che non diventi un buon incentivo alla sinistra più estrema per ritrovare un unità d'intenti che permetta di contrastare tutti insieme questo centrodestra xenofobo e razzista e filofascista....Sperem... Hasta la vista!

10 commenti:

Punzy ha detto...

ma non si è accorto che gli elettori di sinistra stanno festeggiando? e che si porti pure la binetti!!!

♥gabrybabelle ۶(๏̯͡๏)۶ ha detto...

sgnuc sgnuc...quoto punzy,alleluia,alleluia,ma ce ancora qualcuno da prendere a calcioni nelle natiche

angustifolia ha detto...

Veltroni su Craxi:
«Innovò più di Berlinguer»

Il messaggio di Veltroni a Bersani:
«Un suicidio rifluire nel socialismo»

il Russo ha detto...

Sempre troppo tardi se ne è andato, sempre troppo tardi...

Pierprandi ha detto...

@Punzy Purtroppo leggevo quetsa mattina che la Binetti e Carra restano nel PD...Peccato

@Gabry Oh si certo che ce ne sarebbero altri...

Pierprandi ha detto...

@Augustifolia Contraddittorio come il suo PD...

@Il Russo Ha fatto perdere un sacco di tempo alla sinistra, bloccandone la vena innovativa.Hasta la vista!

aleph ha detto...

Da radicale a democristiano passando per la sinistra...dove andrà a finire? O meglio dove lo manderà la padrona palombelli se non gli daranno visibilità nemmeno i democristiani? La storia si infittisce...

Ettore Gallo ha detto...

Amen...

storico ha detto...

non mi va di accodarmi al Taffazzismo di chi nel Pd gode nel vedere che le persone se ne vanno . L'uscita di Rutelli è un sintomo di un più vasto malessere che coinvolge i moderati di centro, che stanno traslocando verso Casini o addirittura verso il PDL. IL PD sta fallendo nel suo progetto di riunire le due anime della margherita e dei DS. Alla fine contandosi si rimarrà compiaciuti nell'essere rimasti in quattro gatti duri e puri

La fuga di Rutelli e la diffidenza dell'elettorato moderato verso il PD

Pierprandi ha detto...

Ma l'elettorato "moderato" si è mai riconosciuto nel centrosinistra.....?

Related Posts with Thumbnails