martedì 23 dicembre 2008

Mi sono perso qualche cosa...?



ROMA - La possibilità di introdurre in Italia, sulla falsariga di quanto proposto in Germania, la cosidetta «settimana corta» per i lavoratori dipendenti, fa ancora discutere il mondo politico, imprenditoriale e sindacale. Dopo il sì del segretario di Rifondazione Paolo Ferreroalla proposta del governo di dare la possibilità di dar vita a dei contratti che prevedano meno ore di lavoro per meno salario, in modo da tutelare l'occupazione compromessa dalla crisi, l'iniziativa vede ora d'accordo anche il segretario nazionale della Cgil Guglielmo Epifani.
CGIL - La Cgil dice « sì » all'utilizzo dei contratti di solidarietà a patto che «siano inseriti in un quadro di tutele che evitino il distacco dei lavoratori dai posti di lavoro, non escludano i lavoratori precari e non costituiscano una furbizia per evitare al soggetto pubblico di investire tutte le risorse necessarie» ha sottolineato Epifani, parlando al direttivo dell'organizzazione. «Ben venga l'avvio di un confronto con governo e imprese su tutte le forme di tutela, ed è bene che si sia passati da un'impostazione priva di senso che prevedeva la detassazione degli straordinari a questa nuova ottica», aggiunge ribadendo come servano «politiche di sostegno contro la crisi industriale, anche con strumenti parzialmente nuovi e soprattutto risorse più rilevanti».


Fonte : Corriere della sera


Segretario mi sono perso qualche cosa...? Sbaglio o lei mi ha chiesto non più tardi di dieci giorni fa, di scendere in piazza per più lavoro, più salari,più pensioni, più diritti...?
Dare priorità all’occupazione, al sostegno ai redditi da
lavoro e da pensione, un intervento di riduzione del prelievo
fiscale su salari e pensioni nel prossimo biennio.sulle detrazioni o con la restituzione del fiscal
drag, a partire da 500 euro nel 2008 (tredicesimamensilità), prevedendo per il 2009 un ulteriore consistente intervento in grado di contribuire a una manovra anticiclica.....E noi in 200000 abbiamo risposto "presenti!", tutti a Bologna sotto il diluvio universale... Ed ora docile, docile, dice che una riduzione dell'orario di lavoro con conseguente riduzione di salario va bene... Poteva dirlo dieci giorni fa, almeno ce ne stavamo all'asciutto....O era un modo per farci cominciare a ridurre le ore di lavoro...? 8 ore di sciopero= 32 ore di lavoro settimanali anzichè 40... Dieci giorni fa non lo sapeva? La situazione economica è degenerata in questi dieci giorni...? La verità è che lei dieci giorni fa ha voluto il suo momento di gloria, il suo quarto d'ora di notorietà...Grazie mille segretario... Mai una gioia...

14 commenti:

Missgirasole ha detto...

Ciao Pierprandi, mi domando se questo paese ormai sia alle soglie della schizofrenia; è come se la gente che ci governa abbia più personalità. Questione morale si dice in questi giorni..sarà ma secondo me c'è una questione "Mentale" che viene ancora prima.
Questo scollamento ormai drammatico fra il "potere" e la realtà è davvero la questione italiana.
Hai ragione tu...mai una gioia..

stella ha detto...

Ti regalo gioia per Natale!

pierprandi ha detto...

@missgirasole hai perfettamete ragione...
@Stella grazie mille la gioia è un bellissimo regalo. Passo sul tuo blog per ricambiare gli auguri
Un saluto Hasta Siempre

Punzy ha detto...

più che un quarto d'ora di gloria, ha voluto essere incluso nella lista di quelli che a natale ricevono un regalo dal nano.
su dai, dentro di noi lo sappiamo che é così

Aride ha detto...

E pensare che io sogno ancora la RIDUZIONE D'ORARIO A PARITA' DI SALARIO.....
Lo so sono il solito utopista...

♥gabrybabelle (^..^) ha detto...

Anch'io sono rimasta allibita-
Ma forse questro è il tentativo di far lavorare tutti ,in quelle fabbriche dove ormai il vaoro scarseggia e molti o sono messi in cassa integrazione o peggio lasciati a casa sempòicemnte,-Ciao piepandi ero passata per lasciarti dei prosaici e laici auguri ma ho il cuore che batte a mille-forse anch'io sono schizzofrencia,sono le 16,25 e mi è sembrato come due anni fa che tremasse tutto,le cose appese al muso si muovono,il terremoto? qui a milano impossibile,visto che siamo in una pianura ,ma forse qui vicino si-Come sempre io sono una specie di animale e sento le cose per tempo.chissa' sentiremo le tv o che altro che dicono,intanto ti lascio gli auguri sinceri,di cuore,ma scrivimi tu che ne pensi di questa proposta!
Mio caro AUGURI , si,AUGURI SINCERI
,se si puo' se si vuole,facendo uno sforzo,
credendoci profondamente-
Ne abbiamo bisogno tutti
auguri di cuore anche da...


babbo Natale e le renne pazze musicali


Clicca sulle renne e ascolta il concertino.
eh.eh.eh.
gabrybabelle

il Russo ha detto...

Bene ha fatto la CGIL a dare un apertura di credito a gente che tanto (purtroppo) mai lo manterrà.
A dire sempre no aprioristicamente è come quel tale che si taglia le palle per far dispetto alla moglie, dire si ad un'idea che se applicata sarebbe la prima cosa contro la crisi di sto minchia di governo anche se si sa che non la faranno perchè confindustria darà il suo niet, è ben più furbo che firmare accordi in bianco come altri fanno...

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Qui però...dovrebbero essere anche gli operai a svegliarsi. Iniziare a lottare per lavorare meno a parità di stipendio.
Un saluto

pierprandi ha detto...

@Aride E' vero... Lo avevo quasi dimenticato, anni fa si parlò delle 35 ore a pari stipendio...Credo rimarrà un sogno...
@Punzy Il "caro" segretario dici che avrà un grande cesto pieno di prelibatezze....
@Gabrybabelle Non sbagliavi, era proprio il terremoto,qui a reggio siamo stati scekerati per benino... Le renne mi hanno reso di buon umore..
Un saluto Hasta siempre

pierprandi ha detto...

@Russo Io infatti non discutevo la bontà o meno della proposta, quanto invece il contesto e i modi...Sacconi propone da una parte la detassazione degli straordinari e dall'altra la riduzione dell'orario di lavoro..Due cose esattamente in contraddizione... Epifani che chiede più salara, poi dice che si puà parlare di riduzione...E di questi balletti a pagarne è sempre il lavoratore dipendente...

pierprandi ha detto...

@sciavi Verissimo, ma sarà sempre più difficile portare in piazza i lavoratori visto i risultati ottenuti con le ultime manifestazioni...Parola di un delegato sindacale...

Ivo Serentha and Friends ha detto...

In effetti è una dichiarazione molto strana,seppur la crisi economica e lavorativa sia drammatica,non penso che sia caduto tutto ciò come un fulmine a ciel sereno in questi ultimi giorni,evidentemente sia il sindacato più a sinistra e quel che rimane della vera sinistra langue in stato confusionale,prepariamoci a diventare nuovi schiavi,non più solo le nuove generazioni,precarie da anni,anche chi veniva considerato una casta nei prossimi tempi dovrà vivere alla giornata o la settimana corta....con meno soldi,come se ne avessimo avuti tanti prima!!!

Buone festività Pier,Dalida

La Mente Persa ha detto...

Si, ci siamo persi per strada l'etica imprenditoriale ma da molto tempo... Ah! Pure l'onestà e l'aiuto dei nostri colleghi (spesso e volentieri manca)!

Ero presente pure io alla manifestazione di Bo.
Auguri laici di buone feste.
gio

pierprandi ha detto...

@dalida Ricambio di cuore gli auguri e girali anche agli altri freedom
@Mente Persa Un altra che era sotto il diluvio universale di bologna...grande! Buone feste anche a te Gio

Related Posts with Thumbnails