domenica 30 novembre 2008

Mago Zurlì/Berlusca raddoppia l'iva a sky...


"Il raddoppio dell'Iva per la tv a pagamento inserito a sorpresa nel decreto anti crisi del governo ha tutta l'aria di un blitz contro Sky, il principale concorrente privato di Mediaset". Lo dice Paolo Gentiloni, responsabile comunicazione del Pd, che aggiunge: "L'azienda di proprieta' della famiglia Berlusconi non e' infatti coinvolta dall'aumento visto che la norma del 1995 abrogata ieri riguarda solo la tv via satellite e via cavo. L'eventuale coinvolgimento di Mediaset, lamentato dall'azienda di Cologno ieri a tarda sera, sarebbe comunque insignificante perche' relativo soltanto non alle carte prepagate del calcio ma agli abbonamenti mensili per alcuni canali digitali. In pratica, anche se fosse vero questo coinvolgimento, sarebbe infinitesimale". L'ex ministro delle Comunicazioni del governo Prodi conclude: "In ogni caso sarebbe molto grave che ad essere colpiti dal blitz governativo fossero alla fine i quasi 5 milioni di abbonati a Sky. Nei prossimi giorni ci rivolgeremo alle autorita' di garanzia per verificare se la norma anti Sky non e' un caso classico di quel 'sostegno privilegiato' all'azienda di proprieta' di Berlusconi, che e' vietato anche dalla nostra blanda normativa sul conflitto di interessi". .
Fonte : AGI
"Siamo certi che si tratti di un errore, perche' sarebbe quantomeno improvvido, oltre che sbagliato, da parte del presidente del consiglio colpire l'unica azienda privata in reale competizione con Mediaset". Cosi il capogruppo dell'unione di centro in vigilanza rai Roberto Rao commenta la decisione di raddoppiare l'Iva a Sky e alle altre pay tv, contenuta nel decreto anti-crisi adottato ieri dal governo.
"Comunque -aggiunge Rao- c'e' tutto il tempo per rimediare, visto che da parte del governo e' stata annunciata la disponibilita' ad accogliere le osservazioni dell'opposizione su questo decreto. Raddoppiare le tasse al proprio concorrente diretto farebbe tornare d'attualita le tante critiche, spesso pretestuose ed esasperate, mosse da piu' parti verso il conflitto d'interesse del premier. Proprio per questo mai ci saremmo aspettati da questo governo l'adozione di norme destinate a riaccendere polemiche e sospetti dei quali in questo momento nessuno sentiva davvero la necessita'".
Fonte : Adnkronos
Che c'è da stupirsi...? Che c'è di nuovo...? E' forse la prima volta che l'esimio presidente fà leggi su misura...? E' forse la prima volta che in barba al conflitto di interessi in nano di Arcore agevola le imprese di famiglia, come ha fatto più volte per savare Rete4..? Criticare il cavaliere è diventato per me noioso , quindi non lo farò e lascerò a voi le riflessioni su questi articoli....MAI UNA GIOIA...

2 commenti:

il Russo ha detto...

Infatti, c'è ancora qualcuno che si stupisce?

pierprandi ha detto...

Purtroppo c'è ancora qualche irriducibile che crede ancora alle sue stronzate...Beata ingenuità..

Related Posts with Thumbnails