sabato 15 novembre 2008

Gaia un pianeta malato

Con quasi 9 gradi centigradi Mosca ha battuto oggi il record trentennale di temperatura piu' mite per un 12 novembre. Lo riferisce l'agenzia Interfax. E' il punto piu' alto toccato dalla colonnina di mercurio dal 1977. Da circa tre anni l'inverno russo ha smussato i denti: un record assoluto di mitezza si era avuto due anni fa quando le prime nevicate si erano verificate nella capitale russa per il Natale ortodosso, il 7 gennaio.
Fonte : ANSA


Gigantesche nuvole marroni cariche di inquinanti soffocano 13 metropoli del Pianeta: sono le cosiddette 'Atmospheric Brown Clouds'. Si sviluppano dalla penisola arabica al Pacifico occidentale e sovrastano Bangkok, Pechino, Cairo, Dhaka, Karachi, Calcutta, Lagos, Mumbai, Nuova Delhi, Seul, Shanghai, Shenzhen e Teheran. A fare il punto sulle maxi nuvole, che derivano da gas di scarico delle auto, centrali a carbone, combustione di legname e altre biomasse, e' un nuovo rapporto dell'Unep.
Fonte : ANSA
Il pianeta arranca, ma i governi latitano, o nella migliore delle ipotesi se la prendono comoda, tanto c'è tempo... Eppure Gaia tutti i giorni ci manda dei segnali, ma l'essere umano è troppo preso per accorgersene. L'aria malsana, l'acqua inquinata, i ghiacci che si sciolgono, e noi niente... Che altro deve fare questo povero pianeta malato per destare la nostra attenzione...? MAI UNA GIOIA...

1 commento:

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Grazie degli innumerevoli commenti,a riguardo dell'ecosistema,siamo come lanciati verso un muro a fortissima velocità,difficile pensare a brusche frenate,nelle ipotesi migliori solo un modesto rallentamento.

Notte,Dalida

Related Posts with Thumbnails