martedì 7 ottobre 2008

Sono per il no!


Sebbene di recente non condivida a pieno le scelte della CGIL , mi trovo però concorde con la decisione di dire no alla proposta sul rinnovo contrattuale, presentata da confindustria.
Sono sempre stato dell'idea che piuttosto che firmare un pessimo accordo, è molto meglio non firmare nulla e mantenersi la libertà di lottare e protestare per avere qualcosa di meglio.
Ritengo che le richieste di confindustria siano inaccettabili, utilizzare un indicatore senza inflazione derivante dal costo dell'energia per l'aumento dei minimi del contratto nazionale, vuole dire che i lavoratori pagheranno l'inflazione derivante dal costo dell'energia più delle imprese visto che su di noi lavoratori peserà anche la riduzione degli aumenti salariali, oltre i maggiori costi di bollette e benzina... Le imprese invece hanno la possibilità di alzare i propri prezzi di vendita... E ovviamente nessuno vigila su questo...
Abbassare il valore medio delle retribuzioni ove siano stati rinnovati i contratti,(es. metalmeccanici,trasporti ecc...), con le famiglie che lottano per arrivare alla fine del mese non mi pare possibile andare ad intaccare le retribuzioni (più di quello che gia fa lo stato...).
I punti di disaccordo non sono finiti per quanto mi riguarda, ma non voglio annoiare nessuno quindi mi fermo qui, in attesa che confindustria riveda le sue richieste (se mai lo farà...) MAI,MAI,MAI UNA GIOIA...!!!

1 commento:

Betty ha detto...

Guarda la mail!

Related Posts with Thumbnails