giovedì 23 ottobre 2008

Ci vuole il carcere fino a cinque anni

Sentite un pò che scrive Giancarlo Lehner su libero riguardo le occupazioni....


Colleghi! Il nostro Paese vive una crisi economica che si annuncia quantomeno di medio periodo e non può più permettersi sciali, sperperi e onerosi laissez faire. È, perciò, giunto il momento di porre riparo ad una perversa e costosa prassi, divenuta regola, in base alla quale l’esercizio (...) (...) del diritto di sciopero non si rivolge quasi mai più versus la specifica controparte, bensì contro gli italiani tutti. La forma più odiosa di tale sciopero-protesta contro l’universo mondo dei cittadini è quella dei blocchi stradali, autostradali, ferroviari, aeroportuali, navali, divenuti, tuttavia, moda contagiosa, di talché qualsiasi protesta, comunque motivata, sembra doversi sostenere bloccando le vie di comunicazione. Il blocco comporta la negazione di uno dei diritti fondamentali dell’uomo, giacché impedisce l’autonomia individuale e/o collettiva della gestione dello spazio e del tempo, ovvero la libertà di movimento e di spostamento, diritto tradizionalmente conculcato nei regimi totalitari, giammai, almeno in teoria, nei Paesi liberaldemocratici. Violando i diritti della maggioranza dei cittadini, la violenza cieca del blocco, assimilabile a sequestro di persona e violenza privata, è uno strumento estraneo ai principi liberaldemocratici.


Fonte: Libero.it


Il folle poi continua a vaneggiare ma vi risparmio il resto dell'articolo... Giancarlo Lehner, parlamentare berlusconiano, fa una "proposta di legge", rifilare cinque anni di galera a chi fa i picchetti, occupa scuole o «ostacola la libera circolazione di cose e merci» , potrebbe anche proporre di debellare la libertà di stampa, o frustare chi si ostina a parlare male di Silviuccio....In fin dei conti stiamo parlando se non sbaglio dell'autore di "Attentato al governo Berlusconi".....MAI UNA GIOIA...

1 commento:

Ivo Serentha and Friends ha detto...

Il cagnolino scodinzolante,ve ne sono molti in questo paese,è stato messo a cuccia dal padrone oggi in Cina,il suo ennesimo grottesco dietro-front è stato affermato,evidentemente nel sparare cazzate e notando l'effetto boomerang corre ai ripari.

Solo i rettori degli atenei,presidi di scuola possono far intervenire l'ordine pubblico.

Ma essendo in stragrande maggioranza incazzati,l'occupazione e la lotta contro la scribacchina Gelmini può andare avanti.

Buona serata,Dalida

Related Posts with Thumbnails